Anche Microsoft Advertising (ex Bing Ads) dovrebbe far parte delle tue campagne online: ecco il perché

Questo approfondimento è per chi cerca soluzioni per portare più potenziali clienti sul proprio sito web e, quindi, avviare strategie di crescita grazie agli investimenti in pubblicità online. Hai sempre sentito parlare di Google come il primo motore di ricerca al mondo, il luogo dove ogni giorno domanda e offerta si incontrano attraverso miliardi di ricerche di ogni tipo.

Ovviamente hai ragione nel ritenere Google come la prima grande risorsa a cui mirare i tuoi investimenti pubblicitari perché tramite Google Ads e attività SEO ti permette di raggiungere sempre nuovi potenziali clienti all’interno di un pubblico decisamente vasto, attraverso la domanda consapevole. In realtà oggi sono qui ad informarti che ci sono altre opzioni da valutare tra cui quelle offerte da Microsoft Advertising.

Prima di continuare vorrei assicurarmi che tu abbia capito cos’è la domanda consapevole e il funzionamento di Google Ads. L’ho spiegato in modo semplice in due approfondimenti che, sicuramente, ti saranno di aiuto a comprendere meglio l’argomento di cui ti parlo oggi: Microsoft Ads.

Ti spiego cos’è Microsoft Advertising

Microsoft Advertising gode di un secondo dignitosissimo posto sulla scena globale delle ricerche effettuate in rete con un miliardo di utenti mensili che non possiamo certamente abbandonare alla nostra concorrenza.

Sei d’accordo?

Pur non essendo il motore di ricerca principale costituisce quello sul quale ogni giorno tantissime persone cercano beni e servizi proprio come quelli che offre la tua azienda e, quindi, intravedo tante ottime ragioni per inserirlo tra le opportunità di crescita online che non hai ancora valutato.

Microsoft Advertising è una piattaforma di pay-per-click (PPC) molto simile a Google Ads. Essa consente alle aziende di pubblicizzare prodotti e servizi sia sul motore di ricerca Microsoft Bing che sulle reti partner del gruppo (altri piccoli motori di ricerca), ovvero Yahoo, AOL, Ecosia, DuckDuckGo, ecc.

Gli annunci compaiono sui risultati di ricerca in modo piuttosto simile a come figurano in Google per cui offre infinite possibilità di raggiungere nuovi clienti che, magari, non hanno mai utilizzato Google come motore di ricerca principale.

Quali vantaggi offre realmente?

Dal punto di vista delle funzionalità e delle impostazioni di configurazione Microsoft Advertising è in tutto e per tutto simile a Google Ads perché ti permette di impostare un’offerta per parole chiave che verranno poi abbinate alle ricerche effettuate dagli utenti direttamente sulla piattaforma.

Tra i vantaggi di questa piattaforma ce ne sono parecchi. Io ne ho sperimentati ed identificati almeno cinque. Eccoli: 

  1. è in continua espansione con una crescita costante nel tempo per quote di mercato, tant’è che a settembre 2021 ha collezionato un miliardo di visite totali (Fonte https://backlinko.com/bing-users). In particolare sul mercato italiano Microsoft Ads vanta una nicchia che oscilla tra il 5% ed il 10% del mercato che, come immagini, corrisponde a migliaia di utenti ancora da raggiungere dalla tua pubblicità;
  2. ha un costo per click inferiore dovuto alla minor quota di mercato rispetto a Google e, quindi, ha minori tassi di concorrenza. Il costo per click ridotto (salvo casi particolari) permette di ottimizzare i budget da investire in pubblicità e di poter investire in maggiori quote di parole chiave;
  3. si caratterizza per un pubblico più specifico, ovvero tendenzialmente redditizio e di una fascia d’età generalmente superiore ai 35 anni. Questo si unisce al dato secondo il quale gli utenti di Bing spendono il 22% in più in media rispetto agli utenti Google (Fonte https://www.atilus.com/who-uses-bing/ );
  4. è efficiente e performante dal momento che Microsoft Advertising si serve di un sistema di targeting basato sull’intelligenza artificiale che, tra l’altro, raccoglie dati da LinkedIn, Skype ed Outlook attraverso Microsoft Audience. In particolare il pubblico di Microsoft Advertising può essere integrato con quello di LinkedIn Ads e questo è un grosso vantaggio per le aziende che operano su questo particolare target;
  5. Lo trovi sempre installato di default sui dispositivi che ospitano il sistema operativo Windows e, quindi, è il motore di ricerca che si avvia in automatico quando le persone si collegano ad Internet. Lo stesso vale per il browser Edge (ex Internet Explorer) e persino per la console di gioco Xbox!

Se hai un’azienda B2B avrai già capito che questo strumento offre un potenziale molto interessante per intercettare il tuo mercato di riferimento. A tale proposito in un altro mio approfondimento ho spiegato proprio come ottenere vantaggi da questa tipologia di campagne per aziende B2B. Non solo. 

Microsoft Ads, a differenza di Google Ads, non presenta la rete Display, ovvero quel tipo di annunci accattivanti che trovi sui siti web e le app di proprietà di Google come YouTube e Gmail. Microsoft Ads offre la medesima possibilità ma sulla propria rete che comprende MSN, Outlook.com, Microsoft Edge e tanti altri partner. Questo significa che ti permette di duplicare le opportunità e, per la legge dei grandi numeri, anche le occasioni di acquisizione di nuovi clienti. 

Come puoi utilizzarlo per far crescere la tua azienda?

I passaggi essenziali per avviare una campagna su Microsoft Advertising sono i medesimi che applico per qualsiasi strategia di online marketing:

  1. Analisi.
  2. Strategia;
  3. Campagna.

Qualsiasi decisione di marketing deve necessariamente passare attraverso questi tre passaggi che applico quotidianamente anche in RIOLAB e di cui ho parlato anche nel mio libro.

Ci vuole un metodo per far sì che la pubblicità online funzioni e questo consiste nell’analizzare con precisione la domanda consapevole, ovvero il flusso di persone effettivamente interessate a ciò che offri ma che, forse, non erano ancora a conoscenza dell’esistenza della tua attività.

Adesso lascio a te la scelta. Cosa farai per la tua azienda? Quali decisioni di crescita prenderai per assicurarle un futuro? Noi siamo sempre qui, pronti a supportarti in questo percorso.  

Lascia un commento

© 2022 riolab.net - P.IVA 03859450045
RIOLAB S.R.L. - Sede Legale: Via C. Chiapello 1, 12100 Cuneo (CN) N. REA CN-320553 - Cap. Soc. 10.000€ - PEC: riolab@pec.net

Privacy Policy Cookie Policy